Differenze tra Ethereum e Bitcoin【Guida Completa 2018】

In Come Minare Bitcoin, Ethereum e altre criptovalute by adminLeave a Comment

L’Ethereum sta ricevendo molta attenzione in Italia e nel mondo, fin da quando nel 2014, Vitalik Buterin ne ha annunciato la nascita e la filosofia. Ancora oggi, a lancio ormai avviato e a quotazione ben consolidata sul mercato, l’Ethereum viene quotidianamente confrontato con il Bitcoin, la prima valuta virtuale. È importante, dunque comprendere  somiglianze e le differenze tra Bitcoin ed Ethereum.
Indice degli argomenti della guida:

    1. Quale tecnologia c’è dietro Ethereum e Bitcoin?
    2. La prima differenza tra Ethereum e Bitcoin: i contratti intelligenti
    3. Ethereum vs Bitcoin: quale criptovaluta è più sicura
    4. Ethereum collabora con Microsoft
    5. Ethereum viene usato dalle StartUp per fare CrowdFunding
    6. Altre differenze tra Ethereum e Bitcoin
    7. Dove acquistare Ethereum e Bitcoin

    Quale tecnologia c’è dietro Ethereum e Bitcoin?

    Per comprendere la differenza dobbiamo porci una prima domanda: cosa c’è dietro Ethereum e Bitcoin?

    Dietro la tecnologia di tutte le criptovalute c’è la Blockchain. Cos’è la Blockchain? Si tratta di un vero e proprio libro mastro pubblico contenente tutte le transazioni che ci sono state per una data moneta.

    Ogni criptovaluta possiede il proprio Blockchain (libro mastro). Si tratta di un enorme banca dati in costante crescita che si aggiorna man mano vengono completati nuovi blocchi. Ovviamente questo libro mastro è crittografato e inaccessibile a malintenzionati.

    La prima differenza tra Ethereum e Bitcoin: i contratti intelligenti

    La prima cosa che dovete sapere è che Ethereum, a differenza di Bitcoin, non è solo una moneta digitale. È una piattaforma basata sullo scambio di “contratti intelligenti” che vengono scambiati tramite, appunto una criptovaluta: l’Ethereum.

    Ma cosa sono questi contratti intelligenti di Ethereum? Si tratta di banche dati di informazioni criptate in modo ipersicuro. E funzionano sulla logica del “If this than that” (Se accade A, allora B si comporta in questo modo). Questa tecnologia può essere utile in svariati ambiti, immaginatele utilizzate per le prenotazioni a distanza di un Bed & Breakfast (se l’utente paga, la camera risulterà aperta il giorno x alle ore y senza bisogno di trovare una persona fisica). Ma questa tecnologia può essere utilizzata anche in sistemi complessi. In pratica una qualsiasi realtà, istituzione, organizzazione o società può utilizzare la tecnologia alla base di ethereum.

    Dunque Ethereum, a differenza di Bitcoin, non è solo una rete che permette lo scambio di criptovalute, ma è anche un modo innovativo per consentire la sicurezza nel passaggio delle applicazioni.

    Ethereum vs Bitcoin: quale criptovaluta è più sicura

    I contratti intelligenti di Ethereum utilizzano applicazioni archiviate in blockchain per la negoziazione e l’agevolazione dei contratti. Queste applicazioni, a differenza di Bitcoin, funzionano in modo decentrato rispetto alla blockchain principale: questo aspetto rende incredibilmente difficile la frode o la censura. I contratti intelligenti di Ethereum mirano dunque a fornire maggiore sicurezza rispetto ai contratti tradizionali, abbattendo i costi associati.

    Ethereum collabora con Microsoft

    Come abbiamo detto l’Ethereum è usato in senso lato per due scopi: così come il Bitcoin è utilizzato per lo scambio di valuta digitale, in più viene utilizzato all’interno di Ethereum per eseguire applicazioni e persino per monetizzare il lavoro. Secondo Ethereum, può essere usato per “codificare, decentralizzare, proteggere e scambiare qualsiasi cosa”. Uno dei grandi progetti di Ethereum in tal senso è la partnership con Microsoft tramite la piattaforma ConsenSys di Microsoft Azure permettendo agli sviluppatori di avere un unico ambiente di sviluppo blockchain basato su cloud.

    Ethereum viene usato dalle StartUp per fare CrowdFunding

    Una grande caratteristica di Ethereum è che offre agli sviluppatori un mezzo per raccogliere fondi per varie applicazioni. Per il tuo nuovo progetto, puoi creare un contratto e presentarlo alla comunità di Ethereum. Qualora il progetto fosse accolto, il denaro raccolto verrà trattenuto fino al raggiungimento dell’obiettivo o fino a una data concordata. I fondi verranno restituiti ai contributori se l’obiettivo non viene raggiunto o se il progetto va a buon fine. Questo sistema ovviamente non prevede commissioni da parte di società terze.

    Altre differenze tra Ethereum e Bitcoin

    Ci sono anche altri aspetti che differiscono tra Bitcoin ed Ethereum.

    Il tempo di sviluppo di un nuovo blocco è di circa 10 minuti per Bitcoin, di 12 secondi per Ethereum.

    Un’altra differenza fondamentale è l’offerta monetaria. Oltre i 2/3 dei bitcoin sono già stati estratti, Ethereum attualmente meno della metà.  La ricompensa per l’estrazione di Bitcoin dimezza ogni quattro anni ed è attualmente valutata a 12,5 bitcoin.

    Anche Bitcoin ed Ethereum costano le loro transazioni in modi diversi. In Ethereum, si chiama Gas e il costo delle transazioni dipende dalle esigenze di archiviazione, dalla complessità e dall’utilizzo della larghezza di banda. In Bitcoin, le transazioni sono limitate dalla dimensione del blocco e competono in modo uguale l’una con l’altra.

    Il linguaggio di programmazione utilizzato da Ethereum è il Turning mentre Bitcoin è in un linguaggio basato su stack.

    Dove acquistare Ethereum e Bitcoin

    Se hai deciso di Acquistare Ethereum ti consigliamo Coinbase, se invece vuoi minarli, attualmente il sito che lo permette, e che ci sentiamo di consigliarvi per affidabilità è Hasflare.io

Leave a Comment