Differenze tra Ethereum e Bitcoin【Guida Completa 2018】

In Come Minare Bitcoin, Ethereum e altre criptovalute by Team di Criptomining.it6 Comments

Ethereum sta ricevendo molta attenzione in Italia e nel mondo, fin da quando nel 2014, Vitalik Buterin ne ha annunciato la nascita e la filosofia. Ancora oggi, a lancio ormai avviato e a quotazione ben consolidata sul mercato, l’Ethereum viene quotidianamente confrontato con il Bitcoin, la prima valuta virtuale. È importante, dunque comprendere  somiglianze e le differenze tra Bitcoin ed Ethereum.
Indice degli argomenti della guida:

    1. Quale tecnologia c’è dietro Ethereum e Bitcoin?
    2. La prima differenza tra Ethereum e Bitcoin: i contratti intelligenti
    3. La seconda differenza tra Ethereum e Bitcoin: tipo di utilizzo
    4. Ethereum vs Bitcoin: quale criptovaluta è più veloce e sicura
    5. Ethereum collabora con Microsoft
    6. Ethereum viene usato dalle StartUp per fare CrowdFunding
    7. Altre differenze tra Ethereum e Bitcoin
    8. Criptovalute simili a Ethereum
    9. Dove acquistare Ethereum e Bitcoin

    Quale tecnologia c’è dietro Ethereum e Bitcoin?

    Per comprendere la differenza dobbiamo porci una prima domanda: cosa c’è dietro Ethereum e Bitcoin?

    Dietro la tecnologia di tutte le criptovalute c’è la Blockchain. Cos’è la Blockchain? Si tratta di un vero e proprio libro mastro pubblico contenente tutte le transazioni che ci sono state per una data moneta.

    Ogni criptovaluta possiede la propria Blockchain. Si tratta di un enorme banca dati condivisa contemporaneamente da migliaia di utenti, una banca dati in costante crescita che si aggiorna man mano vengono completati nuovi blocchi. Ovviamente questi dati sono crittografati e inaccessibili a malintenzionati.

    La prima differenza tra Ethereum e Bitcoin: i contratti intelligenti

    La prima cosa che dovete sapere è che Ethereum, a differenza di Bitcoin, non è solo una moneta digitale. È una piattaforma basata sullo scambio di “contratti intelligenti” che avvengono tramite una criptovaluta: l’Ethereum.

    Ma cosa sono questi contratti intelligenti di Ethereum? Si tratta semplicemente di un applicazione informatica che permette a sviluppatori di software e app di utilizzare questa tecnologia aumentando la performance dei propri prodotti. La tecnologia alla base di Ethereum funziona sulla logica del “If this than that” (Se accade A, allora B si comporta in questo modo). Questa tecnologia può essere utilizzata anche in sistemi complessi. In pratica una qualsiasi realtà, istituzione, organizzazione o società può utilizzare la tecnologia alla base di ethereum. Ad oggi sono oltre 1000 le software house che hanno deciso di sviluppare applicativi con tecnologia Ethereum, realizzando dei TOKEN legati alla Blockchain di ethereum.

    Ethereum non è l’unica Criptovaluta che si basa sui contratti intelligenti, ma è la prima ad aver adottato questo sistema riuscendo ad imporsi come leader del mercato tra le criptovalute basate su questa filosofia.

    La seconda differenza tra Ethereum e Bitcoin: tipo di utilizzo

    L’utilizzo tra Bitcoin ed Ethereum è abbastanza diverso, ecco perché siamo convinti che per entrambe le criptovalute ci siano ampi margini di crescita. Bitcoin serve prevalentemente per fare transazioni, nel mercato finanziario è adoperata come valuta di scambio tra denaro tradizionale quale euro/dollari, ecc (definito FIAT) e criptovaluta. Gli Ethereum sono invece utilizzati, tramite i contratti intelligenti nello sviluppo di progetti tecnologici, o per favorire lo sviluppo di nuove criptovalute, che per l’appunto si appoggiano nella fase di Startup (ICO) sulla rete Ethereum.

    Ethereum vs Bitcoin: quale criptovaluta è più veloce e sicura

    I contratti intelligenti di Ethereum utilizzano applicazioni archiviate in blockchain per la negoziazione e l’agevolazione dei contratti. Queste applicazioni, a differenza di Bitcoin, funzionano in modo decentrato rispetto alla blockchain principale: questo aspetto rende incredibilmente difficile la frode o la censura. I contratti intelligenti di Ethereum mirano dunque a fornire maggiore sicurezza rispetto ai contratti tradizionali, abbattendo i costi associati.
    Anche Bitcoin lavora in modo decentrato, ma il sistema è molto lento al momento, anche se l’introduzione di nuove tecnologie come Lightning nei prossimi mesi dovrebbe produrre una risoluzione di alcuni problemi evidenziati dalla comunità Bitcoin negli scorsi anni.

    Ethereum collabora con Microsoft

    Come abbiamo detto l’Ethereum è usato in senso lato per due scopi: così come il Bitcoin è utilizzato per lo scambio di valuta digitale, in più viene utilizzato all’interno di Ethereum per eseguire applicazioni e persino per monetizzare il lavoro. Secondo Ethereum, può essere usato per “codificare, decentralizzare, proteggere e scambiare qualsiasi cosa”. Uno dei grandi progetti di Ethereum in tal senso è la partnership con Microsoft tramite la piattaforma ConsenSys di Microsoft Azure permettendo agli sviluppatori di avere un unico ambiente di sviluppo blockchain basato su cloud.

    Ethereum viene usato dalle StartUp per fare CrowdFunding

    Una grande caratteristica di Ethereum è che offre agli sviluppatori un mezzo per raccogliere fondi per varie applicazioni. Per il tuo nuovo progetto, puoi creare un contratto e presentarlo alla comunità di Ethereum. Qualora il progetto fosse accolto, il denaro raccolto verrà trattenuto fino al raggiungimento dell’obiettivo o fino a una data concordata. I fondi verranno restituiti ai contributori se l’obiettivo non viene raggiunto o se il progetto va a buon fine. Questo sistema ovviamente non prevede commissioni da parte di società terze.

    Altre differenze tra Ethereum e Bitcoin

    Ci sono anche altri aspetti che differiscono tra Bitcoin ed Ethereum.

    Il tempo di sviluppo di un nuovo blocco è di circa 10 minuti per Bitcoin, di 12 secondi per Ethereum.

    Un’altra differenza fondamentale è l’offerta monetaria: i Bitcoin circolanti sono poco superiori ai 17 milioni, mentre Ethereum si appresta a raggiungere i 100 milioni. La superiorità di ethereum in circolazione, ovviamente influenza anche i prezzi al cambio, che per Ethereum si attestano a cifre decisamente inferiori rispetto a Bitcoin.

    Un altro dato interessante è quello legato all’estrazione di nuove cryptovalute: oltre i 2/3 dei bitcoin sono già stati estratti, gli Ethereum in circolazione attualmente sono meno della metà di quelli che potranno essere minati in futuro. La ricompensa per l’estrazione di Bitcoin dimezza ogni quattro anni ed è attualmente valutata a 12,5 bitcoin.

    Anche Bitcoin ed Ethereum costano le loro transazioni in modi diversi. In Ethereum, si chiama Gas e il costo delle transazioni dipende dalle esigenze di archiviazione, dalla complessità e dall’utilizzo della larghezza di banda. In Bitcoin, le transazioni sono limitate dalla dimensione del blocco e competono in modo uguale l’una con l’altra.

    Il linguaggio di programmazione utilizzato da Ethereum è il Turning mentre Bitcoin è in un linguaggio basato su stack.

    Criptovalute Simili a Ethereum

    Esistono delle criptovalute che sono nate sulla scia di Ethereum che stanno provando a superarne i problemi di scalabilità e di mining, sviluppando al tempo stesso innovazioni tecnologiche.
    Tra queste le migliori sono sicuramente EOS, CARDANO e NEO. Che vi consigliamo di approfondire.

    Dove acquistare Ethereum e Bitcoin

    Se hai deciso di Acquistare Ethereum ti consigliamo Coinbase, se invece vuoi minarli, attualmente il sito che lo permette, e che ci sentiamo di consigliarvi per affidabilità è Hasflare.io

Comments

  1. Ciao, grazie per la spiegazione, ho una domanda: conviene comprare Bitcoin o Ethereum?

    1. Author

      Ciao, bella domanda. Entrambe le criptovalute hanno possibilità di crescere ancora in futuro. Ethereum ha una tecnologia molto innovativa nel panorama delle criptovalute… e a questa tecnologia sono legate altre decine di criptovalute. Dunque a nostro parere ha possibilità di svilupparsi in modo maggiore di bitcoin… ma ciò non vuol dire che supererà bitcoin, almeno nel breve e medio periodo.
      Per rispondere alla tua domanda: faremmo un investimento 50/50.

  2. Ethereum ha una tecnologia spettacolare che Bitcoin si sogna, inoltre è ancora in crescita (nonostante il calo generalizzato di questo periodo).

    1. Author

      Ciao Patrizio, ogni cosa ha dei pro e dei contro, sicuramente Ethereum ha una tecnologia innovativa e ancora da esplorare, ma ha anche tanti nuovi competitors (vedi Eos, Cardano), mentre Bitcoin si è imposto come leader nella sua specifica tecnologia.

    1. Author

      Ciao Andrea, ci sono varie differenze tra EOS ed Ethereum, proviamo a riassumertele qui e ci ripromettiamo di fare un articolo.

      1. EOS non è minabile, ma la quota di moneta circolante è già stabilità (1 miliardo di EOS, con inflazione programmata di circa 1% anno)
      2. La piattaforma di EOS è scalabile e veloce a differenza di ethereum (si parla di oltre 1000 transazioni al secondo e di creazione di blocchi rapidissima, rispetto ai 10 minuti di eth).
      3. EOS permette lo sviluppo di dAPP con linguaggio c++ rispetto al linguaggio proprietario Ethereum, questo è un vantaggio.
      4. EOS seppur un progetto indipendente e open source ha dietro una società che ha accumulato quasi due miliardi di dollari per finanziare società di sviluppare dAPP sulla propria piattaforma.
      5. Collegato al punto 4, le dAPP di EOS che decidono di ruotare su blockchain EOS sono tendenzialmente portare a regalare una parte dei token ai possessori di EOS tramite gli airdrop.

Hai domande o Commenti? Scrivi qui